Router 4g per avere Internet senza linea fissa!

Niente lavori per installare la linea fissa.

Libertà di navigare da dove vuoi tu.

Tantissime offerte dagli operatori di telefonia mobile.

Prestazioni oggi equiparabili a quelle di molte ADSL.

Fino a poco tempo fa le linee fisse erano la scelta obbligata per chi voleva navigare in internet e magari utilizzare streaming di video e musica.

Oggi non è più così e la telefonia mobile con il 3g, 4g e 4g+ ha raggiunto prestazioni tali da poter sostituire tranquillamente in molti casi una connessione fisica.

 

Migliori router 4g del 2020: la nostra TOP 3

TP-Link Archer MR600 AC1200
Connettività: 4g+
Velocità: 300Mbps
PREZZO: €€€
IN OFFERTA
Huawei 51060DRJ
Connettività: 4g+
Velocità: 300Mbps
PREZZO: €€€
IN OFFERTA
Huawei AI Cube router
Connettività: 4g
Velocità: 300Mbps
PREZZO: €€
IN OFFERTA

 

Pensiamo che i router 4g sono il futuro. E ti aiutiamo a scegliere il migliore.

La rivoluzione per gli utenti smart: navigare in 4g invece che da ADSL

Oggi esistono valide soluzioni alternative alla navigazione su linea fissa (ADSL e Fibra). Molti utenti infatti stanno migrando dalle linee fisse ai router 4g, dispositivi che permettono di navigare utilizzando una sim dati.

Oggi l’affidabilità della rete 4g e l’evoluzione tecnologica permettono di usare router che funzionano con schede sim e che sono in grado di fornire ottime prestazioni. Questa tipologia di modem è utile a chi per scelta o per necessità (come nel caso di chi vive dove l’ADSL non arriva…) vuole una alternativa valida alla comune linea dati fisica.

Navigando in 4g oltre all’indubbio vantaggio pratico della portabilità si aggiunge quello economico. Attualmente infatti gli operatori mobili stanno facendo lievitare la quantità di dati disponibile nelle loro offerte. Non è raro infatti trovare 20GB, 30GB o anche 50GB di dati disponibili al mese ad un prezzo che, in qualche caso, è meno di un terzo del contratto base di linea fissa! Il tutto senza il vincolo ad attivare una linea fissa che ha comunque dei costi e vincola il contratto a quella linea.

Per questo l’acquisto di un modem 4g è una soluzione apprezzata da sempre più persone che hanno necessità di non vincolarsi, ottimizzare i costi, spostarsi,  accedere ad internet in modo smart.

Vediamo, quindi, come funzionano e quali sono i principali vantaggi dei router che sfruttano la tecnologia 4g.

Stessi servizi della linea fissa ma molti vantaggi in più: perché ostinarsi ancora? Un router 4G può essere una piacevole sorpresa!

 

Che cos’è il 4g

cos'è il 4g
L’evoluzione delle connessioni fino alla tecnologia 4g

La telefonia mobile, dalla sua comparsa sul mercato europeo negli anni ‘80, ha avuto un continuo sviluppo passando per tutta una serie di tecnologie: (E)TACS, GSM, UMTS (quest’ultimo è noto anche come standard 3G ovvero di terza generazione).

Il 4G è lo standard attuale nato dall’evoluzione della tecnologia UMTS ed è noto anche come LTE (Long Term Evolution). Il 4g ha incrementato le prestazioni della rete mobile rendendo possibile la fruizione di servizi multimediali quali ad esempio lo streaming o la videoconferenza senza che questi abbiano interruzioni.

L’aumento della velocità di connessione unito alla capillarità della copertura del segnale ha inoltre reso il 4G un formidabile competitor alle tradizionali connessioni (ADSL). Il 4G è oggi una tecnologia versatile, fluida e sicura da poter sfruttare con facilità sia in ambito domestico che professionale.

 

I vantaggi di un router 4G rispetto alla linea fissa

La caratteristica principale di un router/modem 4G è data dalla possibilità di connettersi ad internet in qualunque luogo con copertura  4G.

I modem con sim 4G vengono infatti equipaggiati con una “normalissima” scheda sim telefonica 4G, da inserire all’interno di un apposito slot. Questa sim telefonica deve ovviamente essere abilitata alla trasmissione dati e può essere scelta liberamente tra uno dei vari operatori telefonici presenti sul mercato.

Il router permette quindi di creare una rete cui connettersi mediante il Wi-Fi (sia a 2.4 che a 5 GHz) e in alcuni modelli anche tramite porte ethernet che consentono il collegamento dei dispositivi tramite cavo con attacco RJ45. Ad un router 4G con sim si possono agganciare più dispositivi (fino a 10, 15 o anche di più a seconda del tipo e delle caratteristiche del router stesso).

Approfondiamo insieme perché l’acquisto di un router 4g con sim comporta una serie di vantaggi rispetto alla classica connessione a rete fissa.

Attivazione linea? Basta avere il router ed una sim!

La semplicità di installazione di un router 4G permette un immediato utilizzo anche a chi non è particolarmente esperto. Infatti per poter attivare un router sim e renderlo immediatamente operativo, è sufficiente inserire la sim 4G nell’apposito scomparto e procedere al settaggio dell’APN.

Le impostazioni di un router 4g sono del tutto simili a quelle di un comune smartphone (d’altra parte la linea è la stessa) per cui per navigare bisogna impostare un APN (Access Point Name). Molto spesso nella scheda dati sono già preimpostati i settaggi dell’APN, in caso contrario basterà informarsi su qual è l’APN del proprio operatore ed inserirlo nel modem.

Il modem 4g poi, al pari dei modem per ADSL e FIBRA, renderà possibili tutta una serie di settaggi dai più basilari (come nome della rete, password) ai più complessi (scelta del canale di trasmissione, condivisione di file etc).

Il manuale del router e molto spesso la presenza di una procedura di configurazione guidata permetteranno di navigare immediatamente. Basta avere il modem e una sim dati attiva!

Portabilità… sempre!

Ci sono modem 4g che possono essere utilizzati in mobilità (come nel caso delle “saponette”) o come device fisso, in casa e/o ufficio. I primi prevedono una batteria interna che li rende molto portatili, i secondi sono pensati per un utilizzo stabile e pertanto sono dotati di cavo di alimentazione alla rete elettrica.

L’aspetto importante è che anche i modem fissi in realtà… sono in un certo senso portatili! Infatti si connettono alla rete dati cellulare quindi funzionano ovunque saranno alimentati e ci sia copertura.

Questo è importante per chi voglia spostarsi e utilizzare internet in più luoghi, come nel caso di chi voglia avere una linea dati sempre pronta a casa e nella casa delle vacanze.

Ma anche nell’ambito di una stessa abitazione può essere interessante spostare la collocazione del device, in modo da posizionare il modem dove la ricezione del segnale è migliore! Nel caso della linea fissa, invece, il modem ve lo tenete dove vi installano la presa J

Copertura

Il router 4G funziona ovunque ci sia una copertura con la rete telefonica di quarta generazione o, a seconda dei modelli, anche con la rete di terza generazione (3G). In questo modo è possibile il collegamento ad internet anche nei luoghi in cui non è possibile attivare una rete fissa o dove le prestazioni di quest’ultima non siano soddisfacenti.

ll router 4G inoltre ha il vantaggio di poter essere utilizzato anche con sim di diverso operatore senza dover ricreare ogni volta le impostazioni di rete. Se si ha sottoscritto l’abbonamento con l’operatore X e ci si trasferisce in un luogo dove l’operatore X non è al top delle prestazioni come l’operatore Y, basta sottoscrivere un nuovo abbonamento con Y e si continua ad essere connessi e navigare senza nessun tipo di problema.

Performance e velocità

Rispetto ai modelli di poco tempo fa, ora i modem 4g consentono performance di connessione di grande livello.

Tanto per capirci i modelli di oggi, supportati da una offerta telefonica adeguata, permettono un utilizzo delle rete equivalente (e in alcune zone anche superiore) a quello di una linea fissa. Pertanto con un router si può navigare, vedere streaming, ascoltare musica, etc…

performance e velocità
Il sito fast.com permette di misurare in modo semplice e immediato la velocità della propria connessione

Sicurezza e domotica con il router 4g

Un ulteriore aspetto interessante del router 4G è quello del suo utilizzo complementare ad una rete fissa, soprattutto in ambito di domotica e IoT (Internet of Things).

Negli ultimi anni infatti si è assistito ad uno sviluppo esponenziale della domotica e nelle abitazioni sono presenti apparecchi domestici predisposti alla connessione in rete e che possono essere gestiti da remoto. Dal frigorifero al Bimby, dalla tapparella della finestra alla caldaia, dallo scaldabagno alla smart tv è ormai possibile governare in modo automatico la maggior parte degli elementi facenti parte della casa anche mediante i dati che essi stessi inviano mediante la Rete.

Il router 4G con sim può essere quindi il valido strumento che consente anche di creare una rete specifica per questo genere di elementi grazie anche alla possibilità di poter monitorare tutti i dispositivi della propria abitazione dal proprio smartphone o tablet mediante delle specifiche applicazioni.

Avere una rete esclusiva basata sul collegamento in 4G ha notevoli vantaggi dati dal fatto che molti operatori hanno implementato il livello di sicurezza della propria rete dati. A questo si aggiunge il fatto che i router 4G di fascia media e di fascia alta consentono diverse tipologie di settaggi, dall’attivazione e modifica delle impostazioni del firewall alla creazione di una DMZ virtuale, che amplificano ed innalzano il livello di sicurezza contro eventuali accessi non autorizzati ed intrusioni.

Questo aspetto è maggiormente importante nel caso in cui si voglia associare il router 4G al proprio impianto di videosorveglianza che può anche non essere obbligatoriamente collegato con una centralina di allarme.

Avere un router 4G che governa e monitora i dispositivi anti intrusione permette quindi di isolare la rete principale, che normalmente è quella fissa, rimanendo in funzione anche se viene tolta la corrente se dotato di batterie.

 

Differenza tra modem e router

Molto spesso anche nelle offerte commerciali si sente parlare di “router” e “modem” in modo non corretto e fuorviante. Noi stessi in questo articolo usiamo i 2 termini in modo “intercambiabile”, così come avviene ormai normalmente nel linguaggio comune.

In realtà – tecnicamente – il modem e il router sono 2 dispositivi distinti, che possono coesistere all’interno di un singolo apparecchio, ma che fondamentalmente effettuano operazioni differenziate.

  • Il modem è un dispositivo che consente il collegamento tra un ISP (Internet Service Provider, cioè la società che fornisce la connessione ad internet) ed un qualsiasi altro apparecchio abilitato alla connessione internet. La funzione di un modem è quella di mettere in comunicazione il nostro punto di accesso telefonico con chi ci fornisce internet, facendo da tramite tra la molteplicità dei servizi offerti dall’ISP (web, mail, ftp, ecc.) e la porta principale di ingresso del router. Il modem, in sintesi, è il dispositivo che consente l’invio e la ricezione dei dati mediante la linea telefonica. Può essere collegato fisicamente mediante cavo od apposito slot ad un computer o ad un altro dispositivo di rete come ad esempio un router.
  • Il router è un dispositivo di rete che in comunicazione tra loro più reti aventi classi di indirizzi IP diverse. Al contrario del modem, che effettua esclusivamente una singola connessione, il router esegue il collegamento tra molteplici dispositivi, fungendo in questo modo anche da switch. I device connessi possono essere anche di tipo diverso (per esempio computer, stampante o modem) e possono essere collegati tra loro sia in modalità cablata che in wireless. Il router di conseguenza riesce a far dialogare tra loro diversi apparecchi e ne condivide le risorse di rete. Molto spesso, ormai, i router moderni per uso consumer hanno un modem integrato che permette quindi di avere router e modem in un unico dispositivo.

 

Conclusione

Storicamente le linee fisse sono quelle che nell’immaginario collettivo permettono l’utilizzo dei vari servizi telefonici (voce e dati) all’interno delle abitazioni e degli uffici, ma questo concetto poteva essere valido fino a pochi anni fa. Il grande impulso dato dalla telefonia mobile ha permesso di sviluppare tecnologie tali da renderle preferibili alla linea fissa rendendo come soluzione ideale quella di munirsi di un router 4G.

Concludiamo con una semplice domanda che bisognerebbe farsi al momento della scelta del tipo di connessione:

Se acquistando questo tipo di dispositivo si hanno contemporaneamente maneggevolezza e facilità d’uso, estrema portabilità data dall’ampia diffusione della rete 4G con conseguente stabilità del segnale, flessibilità ma soprattutto risparmio ed economicità perché continuare con un sistema che invece è rigido, costoso e, nella maggior parte delle volte, sovradimensionato rispetto alle proprie necessità?